Il “no” della Francia porta nuovi investitori russi e cinesi nei Balcani

Un altro anno senza l’inizio del sogno europeo per Albania e Macedonia del Nord avvicina investitori di Russia e Cina nei Balcani.

Il prolungato percorso per avviare per avviare le procedure per entrare in Europa, ha avuto un impatto forte nei piani strategici su queste due stati, che come afferma anche Bloomberg, vedranno avvicinare altre nazioni con nuove collaborazioni e nuovi business.

Gli investimenti in crescita da Pechino e quelli maggiori da Mosca stanno iniziando a cambiare realmente gli equilibri rispetto ai contributi provenienti dall’ Unione Europea.

La Camera di Commercio Bilaterale Italo-Albanese, ACIA, rassicura gli investitori italiani nel paese delle aquile. I nuovi investimenti dalla Cina e dalla Russia offriranno nuove opportunità di business e daranno una nuova crescita al paese.

Commenti

Lascia il tuo commento

Invia